Finiti i bagordi, vi propongo qualcosa di Agrodolce

2 Gen

Layout 1Un libriccino piccino, una raccolta di racconti (raccontini) piccoli ma carucci assai. Lo ha scritto Luana Troncanetti, lo ha pubblicato in cartaceo L’Erudita per quelli che proprio non si vogliono adattare al’ebook. Sono racconti ironici qualcuno dolce qualcuno più aspro ma tutti scritti con bravura. Non racconterò che è una raccolta imperdibile perché non stiamo parlando di Edgar Allan Poe, ma Luana Troncanetti sa scrivere. Nelle altre cose che ha scritto ha una tendenza noir piuttosto marcata, una bella fantasia tanto cuore e li usa entrambi abilmente. Vincitrice di più di un premio, ha partecipato ad antologie e raccolte. Potrei fare una recensione racconto per racconto ma preferisco consigliarvi di spendere qualche euro e lasciarvi godere di queste chicche in cui c’è la sua bravura la sua voglia di strappare due risate (anche amare ma perché no). Qui trovate tutte le indicazioni per acquistare Agrodolce ma anche L’antiguida al mestiere di mamma (e lì si ride senza amaro) e anche Silenzio, il noir di cui dicevo prima. Andate e leggete bella gente, perché un buon anno comincia anche con buone letture

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

gennaio: 2017
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
sconsigliletterari

e scelti CONSIGLI. Dai libri all'Indice ai libri al Medio (@libri_al_MEDIO): digitus impudicus. Se l'inverno delle lettere viene, può la primavera essere lontana? (sem.cit. Shelley)

sonoaliena

Quando siete felici, fateci caso (Kurt Vonnegut)

libroguerriero

se non brucia un po'... che libro è?

aurelioraiola

(no, non è uno scioglilingua)

Gli incroci della Zanca

Ogni giorno incrociamo le vite degli altri: riconoscersi e guardarsi con interesse

Tommaso Aramaico

Lì dove è pieno di nomi propri, c'è un nome che di nessuno è proprio. Chi l'ha scelto? Chi lo subisce? E perché? Meschino.

massimocassani - i romanzi

Di verbi, sostantivi e pochi avverbi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: