Milano Napoli solo andata – Sicuri di essere nel giusto?

12 Mar

E qui apriamo una parentesi dolorosa, nel senso che mi fa male dover dire queste cose ma mi sarei rotta i cabbasisi di inutili dannosi e soprattutto stupidi campanilismi. Devo dire che anche le contraddizioni stanno cominciando a darmi ai nervi non poco. Amo Napoli, ci fosse una possibilità di lavoro è uno dei posti in cui mi trasferirei senza pensarci due volte, però vivo a Milano e amo anche la mia città, anche se non mi rappresenta più da un po’, se sta diventando una specie di Rio de Janeiro, lusso in centro (con clochard inclusi ma questo è un altro discorso), e le periferie che sembrano sempre più delle favelas. Napoletani fatevene una ragione, la Lega Nord è una forza politica come DEM come FI come il PD eccetera eccetera, e ha il diritto di andare a dire la sua dovunque. Il 1861 è stato un errore? Bene, sta di fatto che l’Italia è una, c’è poco da recriminare. Dividete i piani, se i tifosi del Verona vi dicono che puzzate e voi rispondete che Giulietta era ‘na zoccola, è un problema calcistico, non politico. Se  dite che la Juventus ruba (sic) non è che improvvisamente i sabaudi tolgono la residenza a tutti i torinesi di terza o quarta generazione. L’Italia è una, non attaccatevi a cazzate. Salvini è xenofobo, voi siete italiani , la cosa non dovrebbe riguardarvi. Voi siete accoglienti?, Bene fatevi due conti su quanti immigrati ci sono a Milano, non mi pare si possa dire che siamo respingenti. Avete una vaga idea di quanti napoletani (ma anche calabresi pugliesi siciliani) formano il tessuto sociale di questa città? E per restare ai fatti, avete un’idea anche vaga dei danni che vengono fatti (qui come a Roma) durante ogni manifestazione? Questo casino che avete tirato in piedi è ridicolo, avete lasciato che gli “antagonisti” ( a cosa poi lo sanno solo loro), vi strumentalizzassero. E ci sono riusciti benissimo. Ho letto cose che mi hanno fatto accapponare la pelle dette dalla gente. E ho sentito Salvini dire una cosa intelligente (ebbene sì l’ha detta). Ha chiesto perché contro la camorra gli antagonisti non fanno le manifestazioni. E a me sono venuti in mente Bassolino la Jervolino De Luca. A voi no? Bè, come si dice a Milano, ascolta un pirla, preoccupatevi di continuare a proteggere Napoli, di proseguire a mantenerla quello splendido gioiello che è di arte cultura natura cibo, e a ripulirla dalla spazzatura incistita, no non quella che va nei cassonetti, ma quella che infesta la testa della gente. Perché se tu prepari il foglio di via a uno che consideri razzista, forse devi rivedere il tuo status, forse non sei esattamente immune al virus.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

marzo: 2017
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
sconsigliletterari

e scelti CONSIGLI. Dai libri all'Indice ai libri al Medio (@libri_al_MEDIO): digitus impudicus. Se l'inverno delle lettere viene, può la primavera essere lontana? (sem.cit. Shelley)

sonoaliena

Quando siete felici, fateci caso (Kurt Vonnegut)

libroguerriero

se non brucia un po'... che libro è?

aurelioraiola

(no, non è uno scioglilingua)

Gli incroci della Zanca

Ogni giorno incrociamo le vite degli altri: riconoscersi e guardarsi con interesse

Tommaso Aramaico

Lì dove è pieno di nomi propri, c'è un nome che di nessuno è proprio. Chi l'ha scelto? Chi lo subisce? E perché? Meschino.

massimocassani - i romanzi

Di verbi, sostantivi e pochi avverbi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: